Image default
BellissimoDrammatico

Full Metal Jacket

Full Metal Jacket locandinaIl film è diviso in due parti, nel primo tempo si parla del tremendo addestramento delle reclute dei marines nel secondo i marines in Vietnam partecipano ad azione belliche.

Kubrick dirige un film sulla guerra del Vietnam assolutamente atipico, il conflitto è solo sullo sfondo e (inaudito) i combattimenti si svolgono in città e non nella solita jungla.

Le reclute non possono resistere al duro addestramento di (ben) otto settimane e uno di questi, torturato e sbeffeggiato dal sergente istruttore perde il senno e si uccide dopo aver fulminato il suo istruttore.

La guerra è solo sullo sfondo, l’attenzione è concentrata sulla psicologia dei personaggi. Il sergente istruttore, le reclute poi soldati e in particolare i protagonisti: Joker, palla di lardo, animal, cowboy…

Non ci sono eroi e non ci sono cattivi, la realtà non viene semplificata e o edulcorata, i soldati vietnamiti non sono quegli spietati assassini cui eravamo abituati e i soldati americani, con tutte le loro contraddizioni non sono dei santi. Le reclute subiscono l’addestramento perdendo rapidamente la loro umanità, bastano otto settimane per trasformarli da esseri umani in soldati spietati e quando vengono inviati al fronte è il cinismo il sentimento prevalente; anche l’idealista Joker di fronte agli orrori della guerra si dimostra freddo e spietato e nell’azione del suo battesimo del fuoco finisce con un colpo di grazio un cecchino vietnamita, una ragazza, rimasta ferita dopo uno scontro a fuoco in cui cadono alcuni dei suoi compagni.

Kubrick veramente notevole, come sempre.

Full Metal Jacket (Deluxe Edition)

Articoli correlati

Arianna

Angela

Porco Rosso

Pieru

Pietà

Pieru

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Lascia una recensione

  • Film