Battle Royale

Battle royale LocandinaNonostante quello che dice wikipedia il film è ambientato in Giappone, in un periodo non precisamente definito diciamo un futuro prossimo.

Gli adulti sono preoccupati del degrado raggiunto dai giovani che non sono più disposti a impegnarsi nello studio e si fanno venire un’idea geniale: una volta all’anno una classe di liceo viene estratta e viene mandata su un’isola dove il compito degli studenti sarà riuscire a sopravvivere per tre giorni.

Il film esprime un malcontento piuttosto generalizzato delle “vecchie generazioni” giapponesi nei confronti delle nuove. I Vecchi sostengono che il sistema scolastico giapponese è diventato troppo morbido e tollerante con il risultato che i giovani non si impegnano e sono facilmente preda di vizi, droghe e criminalità. La crudele soluzione adottata di costringere i giovani a combattere per la propria sopravvivenza fisica rappresenta un tentativo darwiniano di re-introdurre una selezione (niente affatto naturale).
Proiettando la strage in televisione i vecchi ottengono il nobile scopo di offrire uno stimolo decisamente tangibile ai giovani per impegnarsi di più, oltre ad avere a un molto meno nobile ritorno economico grazie al successo del programma e agli introiti pubblicitari.

All’inizio del gioco a ogni studente viene spiegato il regolamento e consegnato un oggetto a caso. I più fortunati ricevono un’arma, quelli meno fortunati il coperchio di una pentola o una semplice bussola.

Le regole in realtà sono piuttosto semplici: gli studenti devono uccidersi tra loro fino a quando non ne sopravviverà uno solo, devono inoltre spostarsi all’interno dell’isola secondo le direttive ricevute ogni mattina. Per chi tenta di ribellarsi c’è un rimedio molto semplice: tutti gli studenti hanno un collare esplosivo che non può essere staccato e che può venire azionato a distanza dalla “regia” del gioco.

Il film è crudo e crudele, non sorprende che sia stato oggetto di feroci censure sia in patria si in tutti i paesi in cui è stato successivamente proiettato, quasi sempre in versioni censurate e mutilate. In rete è possibile trovare anche la versione originale (senza tagli) con sottotitoli in lingua inglese.
Acquista su amazon ARROW VIDEO Battle Royale [DVD]

Chi è Pieru

Pierluigi Ferrara ha lavorato come project manager per ZeroDelta. Oltre all'amore per il cinema con Daniele condivide alcuni progetti web in una collaborazione ormai rodata negli anni. Si è finalmente deciso a mettere a posto il suo sito personale Pieru+.

Trackbacks

  1. […] 18 gennaio 2012 Da Pieru Lascia un Commento Tweet Pin It Il film è il seguito di Battle Royale, doveva essere diretto dallo stesso regista, Kinji Fukasaku ma questi morì dopo pochi giorni di […]

  2. […] regole del gioco, può esserci un solo sopravvissuto. Se la trama vi sta facendo tornare in mente Battle Royale… non siete i […]

Speak Your Mind

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.