Battle Royale II: requiem

Battle Royale IIIl film è il seguito di Battle Royale, doveva essere diretto dallo stesso regista, Kinji Fukasaku ma questi morì dopo pochi giorni di riprese e il lavoro venne completato dal figlio Kenta (e si vede).

Il film è una cagata pazzesca, la storia non si regge minimamente, la psicologia dei personaggi è inesistente, le situazioni non hanno neppure una parvenza di credibilità per cui tutta la crudeltà del primo episodio qui si trasforma in ridicoli spruzzi di sangue e scene degne di horror trash di basso budget.

Non ero prevenuto quando ho cominciato a vedere il film, il primo episodio mi era, tutto sommato, piaciuto e non ho pregiudizi nei confronti dei sequel. Dopo una lunga battaglia per trovare una versione non troppo censurata (in lingua originale con sottotitoli in inglese) mi sono accorto che non ne valeva la pena nemmeno il ritmo della corsa forsennata che teneva lo spettatore col fiato sospeso nel primo episodio. Ammetto di aver visto l’edizione originale mentre ne circola una seconda, più lunga, che dicono migliore.

Del film non si salva nulla, la scena dello sbarco che scimmiotta il soldato Ryan è ridicola, ai limiti della parodia.

Chi è Pieru

Pierluigi Ferrara ha lavorato come project manager per ZeroDelta. Oltre all'amore per il cinema con Daniele condivide alcuni progetti web in una collaborazione ormai rodata negli anni. Si è finalmente deciso a mettere a posto il suo sito personale Pieru+.

Speak Your Mind

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.