Ruth Negga

Ruth Negga nacque ad Addis Abeba, capitale dell’Etiopia e dell’Unione Africana, dove visse fino ai quattro anni, da madre irlandese e padre etiope. All’età di sette anni perse il padre in un incidente stradale. Si trasferì poi in Europa, in Irlanda, dove vive tuttora, continuando a visitare la terra d’origine. Studiò recitazione al Samuel Beckett Center del Trinity College di Dublino, laureandosi come B.A. in arte drammatica.

Debuttò nel mondo cinema nel film irlandese Capital Letters del 2004, interpretando il ruolo di Taiwo. Il primo ruolo da protagonista arriva l’anno successivo, nel film Isolation – La Fattoria del Terrore del 2005, mentre in precedenza aveva lavorato principalmente in teatro Notando la recitazione della Negga, il regista Neil Jordan decise di cambiare la sceneggiatura di Breakfast on Pluto in modo tale da inserirla nella pellicola. Apparve inoltre in nel film del 2005 Colour Me Kubrick accanto a John Malkovich, e nei cortometraggi The Four Horsemen, 3-Minute 4-Play e Stars.

Per la televisione, recitò nella serie televisiva Doctors, Criminal Justice e Love Is The Drug. Interpretò poi il ruolo di Doris “Sid” Siddiqi nella serie della BBC Personal Affairs, al fianco di Laura Aikman, Annabel Scholey e Maimie McCoy. Per il teatro, ottenne dei ruoli in Duck, Titus Andronicus e Lay Me Down Softly, mentre nel 2007 iniziò a lavorare per il gruppo teatrale irlandese Pan Pan Thatre. Nel 2010 ottenne il ruolo di Ofelia nella produzione del National Theater dell’Amleto di William Shakespeare e quello di Nikki nella serie televisiva Misfits del canale televisivo britannico E4.

Tra il 2010 e il 2011 ha lavorato per la serie irlandese RTÉ One Love/Hate, nel ruolo di Rosie Moynihan. Negli anni successivi ha preso parte a parecchie pellicole di successo, tra cui World War Z (2013), 12 anni schiavo (2013), Warcraft – L’inizio (2016) e Loving (2016).

Attiva soprattutto nel cinema irlandese, ha partecipato con ruoli di supporto in film come Isolation – La fattoria del terrore (2005), Breakfast on Pluto (2005), Fury (2012), 12 anni Schiavo (2013), World War Z (2013), Warcraft – L’inizio (2016), e con il ruolo della protagonista nella serie televisiva Preacher. Per la sua performance di Mildred Loving nel film biografico Loving (2016) ha ricevuto il plauso della critica e numerosi riconoscimenti, tra cui la nomination ai Golden Globe, al Premio BAFTA e al Premio Oscar alla miglior attrice.

Parla alla tua mente

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.