Image default
DrammaticoNoir

Non essere cattivo

Ostia, 1995. Vittorio e Cesare, due giovani delle borgate romane, si conoscono da sempre e il loro rapporto è più vicino all’essere fratelli che solo amici. Entrambi si dedicano coi loro conoscenti a varie attività illegali nonché al consumo e allo spaccio di stupefacenti, rifiutando la vita da operai e cercando nella droga una via di fuga dai problemi della vita: Cesare, in particolare, vive con la madre e con la nipote Debora, figlia della sorella deceduta a causa dell’AIDS e malata lei stessa.

Una sera Vittorio, dopo aver assunto diverse pasticche, ha una serie di allucinazioni e decide perciò di cambiare vita, trovando lavoro in un cantiere e cercando di coinvolgere Cesare in modo da salvarlo da sé stesso. La nuova vita prende lentamente forma, tra difficoltà di ogni tipo (su tutte ricadute nella droga e la morte della piccola Debora), ma alla fine i due sembrano davvero riuscire ad adattarsi ad un’esistenza normale: Cesare si mette con Viviana, una ex di Vittorio, mentre questi va a vivere con Linda e suo figlio Tommaso.

Cesare, tuttavia, non riuscirà mai a sopprimere del tutto il desiderio di tornare ad essere quello di prima e morirà dopo un tentativo di rapina. Un anno dopo Vittorio incontrerà Viviana e suo figlio, chiamato come il padre.

Articoli correlati

Mop girl

Pieru

La prima luce

Angela

Il ritorno

Pieru

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Lascia una recensione