The Contender

Contender è un film del 2000 che ha ricevuto due candidature all’oscar, l’ho visto qualche giorno fa in streaming su rai4.

Il presidente degli Stati Uniti deve scegliere un nuovo vicepresidente, la sua scelta ricade su una donna ma trame di palazzo remano contro questa candidatura.
Una commissione indaga sul passato della donna per essere sicuri che non nasconda qualche inconfessabile segreto e spuntano le fotografie della donna, ai tempi del college, in un’orgia, intenta a fare sesso con numerosi uomini. Fotografie sfocate, ambigue, interpretabili ma sufficienti a scatenare il pettegolezzo e il sospetto.

Le trame di palazzo sono degne di quelle della politica italiana: faccendieri, governatori, portaborse, sicofanti e lacchè si schierano da una parte o dall’altra a seconda della propria personale convenienza e il presidente sembra occupato a sfidare il suo cuoco personale chiedendogli i piatti più elaborati e cogliendolo impreparato solo di fronte alla richiesta di un sandwich al formaggio molto più che a occuparsi di politica.

Il film non sarebbe neanche male, se non lo avessi visto in questo periodo probabilmente mi sarebbe anche potuto piacere ma la mondezza che si vede nella politica italiana fa impallidire quella americana, così come traspare dal film. Lo sceneggiatore sembra essersi sforzato di far apparire politici e media americani indegni ma confronto a quello che succede nella realtà italiana sembrano dei dilettanti. In altre parole l’ho trovato noioso ma solo per il fatto che le vicende della politica italiana fanno impallidire la trama del film.

Riguardo a Pieru

Pierluigi Ferrara ha lavorato come project manager per ZeroDelta. Oltre all'amore per il cinema con Daniele condivide alcuni progetti web in una collaborazione ormai rodata negli anni. Si è finalmente deciso a mettere a posto il suo sito personale Pieru+.

Speak Your Mind

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.