Flight

Flight è un film drammatico del 2012 che racconta la storia di un pilota, William “Whip” Withaker e del suo ultimo volo.

Whip è un alcolizzato e fa occasionalmente uso di cocaina eppure è un ottimo pilota. Beve perfino in volo e anche in questo suo ultimo volo è ubriaco anche se ha il pieno controllo di sè e gli altri membri dell’equipaggio sembrano non accorgersi del problema.

flight una scena del film

Il volo non inizia benissimo, subito dopo il decollo l’aereo incontra una forte perturbazione ma il comandante sembra avere il perfetto controllo della situazione: spingendo al limite le possibilità dell’aereo e la pazienza del suo secondo pilota e della torre di controllo riesce infilarsi in una zona con tempo relativamente calmo. E’ il primo volo che fa con questo secondo pilota e già con questa manovra sembra averne conquistato la fiducia.
L’odissea del volo 227 è solo all’inizio, mentre il comandante dorme sul suo sedile e il controllo è affidato al secondo, improvvisamente l’aereo sembra scosso da un urto e comincia a picchiare. Il comandante si sveglia ma nè lui nè il secondo riescono a rallentare la picchiata.
Informano la torre di controllo dichiarando emergenza, provano a rallentare l’aereo ma sembra non esserci soluzione per fermare la picchiata dell’aereo. A bordo è il panico e anche il secondo pilota sembra aver perso il controllo dei nervi ma non il comandante Withaker che decide di capovolgere l’aereo e farlo volare rovesciato per livellarlo evitando così di precipiatere su un centro abitato. Qualche istante dopo, con i motori in fiamme, il comandante capovolge nuovamente l’aereo e riesce a farlo atterrare in un prato vicino a una chiesa.
Nella scena seguente Whip si risveglia in ospedale: l’urto con il terreno è stato violento, a bordo 6 persone sono morte, tra cui due membri dell’equipaggio, i feriti sono numerosi ma 96 persone si sono salvate grazie alla sua incredibile abilità.
Al suo risveglio Whip trova nella stanza un membro del sindacato piloti e suo vecchio amico ma cominciano i guai: in seguito all’incidente è cominciata un’inchiesta e con gli esami del sangue viene alla luce il fato che il comandante durante il volo era ubriaco e sotto l’effetto della cocaina. Il suo amico sindacalista e un abile avvocato si preparano a difendere whip nel corso dell’inchiesta ma il problema è che il comandante non riesce e non vuole smettere di bere.
Incontra in ospedale una ragazza tossicodipendente cui crea un legame affettivo che diventa anche romantico ma, anche di fronte alle implorazioni della ragazza, non riesce a smettere e la loro storia finisce. Torna a casa della ex moglie per salutare lei e i figli ma si presenta da loro sotto gli effetti dell’alcol e finisce per essere messo alla porta dalla sua stessa famiglia.
La notte prima dell’udienza beve e la mattina è in condizioni impresentabili, il suo instacabile amico e Charlie e l’avvocato, pur di aiutarlo, gli procurano della cocaina per farlo riprendere dalla sbronza e permettergli di presentarsi in aula. Il trucco riesce, whip arriva in aula in modo presentabile e trova una commissione d’inchista molto ben disposta nei suoi confronti. Le scatole nere sono state esaminate, con 10 diversi piloti sono state ricreate le condizioni del volo 227 al simulatore di volo e tutti gli altri piloti hanno fallito la simulazione distruggendo l’aereo: la sua perizia e la sua capacità sembra non essere in discussione ma c’è un piccolo particolare: in un cestino del relitto dell’aereo sono state trovate due bottigliette di vodka e queste possono essere state consumate solo da un membro dell’equipaggio. In seguito agli esami del sangue ci sono solo due possibilità, a bere possono essere stati solo whip e Katerina, una assistente di volo morta dell’incidente con cui il comandante aveva una storia.
Withaker ha mentito per tutta la sua vita, ha nascosto a se stesso, alla sua famiglia e agli altri il suo problema con l’alcol. Ha mentito all’udienza dichiardando di non aver bevuto nei giorni precedenti l’incidente, non deve fare alto che dire un’ultima bugia per salvare la sua carriera ed evitare il carcere, deve soltanto confermare che è stata la defunta Katerina a bere durante il volo ma, dopo una vita di bugie, whip non ce la fa a macchiare la memoria della sua collega e improvvisamente ammette tutto: ammette di aver bevuto, di essere un alcolizzato e di aver condotto il volo sotto l’effetto di alcol e cocaina.

Il film si conclude con whip che sta scontando la sua pena in carcere, finalmente disintossicato. Dalle fotografie nella sua cella si capisce che è riuscito a riallacciare un rapporto con la sua famiglia e scopre con gioia che suo figlio è venuto a trovarlo in carcere.

Chi è Pieru

Pierluigi Ferrara ha lavorato come project manager per ZeroDelta. Oltre all'amore per il cinema con Daniele condivide alcuni progetti web in una collaborazione ormai rodata negli anni. Si è finalmente deciso a mettere a posto il suo sito personale Pieru+.

Speak Your Mind

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.