Image default
Attore

Franco Angrisano

Comincia a lavorare nel mondo dello spettacolo nella compagnia del dopolavoro ferroviario di Salerno.

Conosciuto dal grande pubblico televisivo nel ruolo di Giacinto, il sagrestano bonaccione de I ragazzi di Padre Tobia (1968) con Silvano Tranquilli, è notato da Eduardo de Filippo che lo vuole al suo fianco per il quindicennio a venire, e da tanti registi (Sergio Leone, Ettore Scola) che lo vogliono come caratterista in numerosi film del grande schermo. Reciterà così con i più grandi attori del XX secolo quali Alberto Sordi e Monica Vitti in Polvere di stelle, Jack Lemmon e Marcello Mastroianni in Maccheroni o Giancarlo Giannini in Ternosecco.

Franco Angrisano ha dedicato gli ultimi anni della sua vita alle compagnie teatrali amatoriali, che incoraggiava e seguiva recitando spesso in tournée accanto a giovani attori e registi salernitani. Ed è in questa fase che lo scrittore salernitano Franco Pastore, ha scritto per lui La moglie dell’oste, una commedia tratta dalla dodicesima novella de Il Novellino, di Masuccio Salernitano.

Per la televisione è stato interprete dell’episodio Nero Wolfe: Sfida al cioccolato della miniserie televisiva dedicata a Nero Wolfe; dell’episodio Il pazzo di Bergerac, della miniserie televisiva dedicata al commissario Maigret; e dell’episodio La Gran Mamma interno allo sceneggiato televisivo Storie della camorra, trasmesso da Rai 1 nel 1978 e diretto da Paolo Gazzara. È morto il 20 settembre 1996 all’età di settanta anni a causa di un attacco cardiaco.

Articoli correlati

Philip Seymour Hoffman

Michele De Candia

Massimo Troisi

Michele De Candia

Kevin Spacey

Michele De Candia

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.