Sidney Poitier

Sidney PoitierPoitier nasce a Miami, in Florida, il 20 febbraio del 1927, figlio di modesti commercianti bahamiani. Poco tempo dopo la sua nascita, i Poitier fanno ritorno alla natia Cat, dove il giovane Sidney cresce fino all’eta di 10 anni, e successivamente si stabiliscono a Nassau. All’età di 15 anni Poitier si trasferisce a Miami, convivendo con il fratello maggiore ed all’età di 17 anni si stabilisce a New York, vivendo di espedienti.

Dall’8 luglio 2012, dopo la morte di Ernest Borgnine (classe 1917), detentore del record e premiato nel 1956, Poitier è in assoluto anche l’interprete maschile Premio Oscar più anziano ancora vivente dopo Kirk Douglas. Per le interpreti femminili il primato spetta a Olivia de Havilland (classe 1916), vincitrice dell’Oscar nel 1947 e nel 1950.

Attore afroamericano che per primo ha raggiunto la dimensione dell’icona a Hollywood. Dopo essere stato nominato come miglior attore protagonista per La parete di fango (1958), per la cui interpretazione vinse un premio BAFTA, ottenne il premio Oscar nel 1964 per l’interpretazione ne I gigli del campo (primo attore nero a riuscirci), grazie al quale vinse pure il Golden Globe. Negli anni successivi consolidò la propria fama con alcuni ruoli rimasti memorabili, fra cui quelli di Virgil Tibbs, ne La calda notte dell’ispettore Tibbs (In the heat of the night, 1967) e di John Prentice in Indovina chi viene a cena? (Guess who’s coming to dinner, 1967). Nel 1969 sul set conosce l’attrice canadese Joanna Shimkus che nel 1976 diverrà sua moglie.

Nel 2002 gli è stato conferito l’Oscar alla carriera. A lungo è stato l’unico attore di colore insignito della massima onorificenza cinematografica, fino alla vittoria dell’Oscar di Louis Gossett Jr. nel 1983 per il film Ufficiale e gentiluomo come miglior attore non protagonista, mentre Denzel Washington eguagliò Sidney Poiter come numero di premi vinti, vincendo l’Oscar nel 1990 come miglior attore non protagonista per il film Glory – Uomini di gloria e nel 2002 come migliore attore protagonista per il film Training Day.

Riguardo a Pieru

Pierluigi Ferrara ha lavorato come project manager per ZeroDelta. Oltre all'amore per il cinema con Daniele condivide alcuni progetti web in una collaborazione ormai rodata negli anni. Si è finalmente deciso a mettere a posto il suo sito personale Pieru+.

Parla alla tua mente

*